Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

AICS Ozzano Dove siamo Partners Eventi
Ginnastica ArtisticaStrong By ZumbaGinnastica Dolce Total Body Hata Yoga Kundalini Yoga Scuola JudoGinnastica StretchingCorso Pilates

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player
Email pi
<

SCUOLA 
DI JUDO
J5
Cerimonia di premiazione
24 giugno 2017 Da sinistra verso destra Viviana Neri Presidente Comitato Emilia Romagna 
AICS Regionale, Luca Lelli Sindaco di Ozzano dell’Emilia, Davide Grilli Presidente consulta 
dello sport del comune di Bologna,
Francesco Pirrone Presidente 
della polisportiva
AICS di Ozzano dell’Emilia
IL CORSO INIZIA
VENERDÌ 15 SETTEMBRE 2017
LA LEZIONE DI PROVA
È SEMPRE POSSIBILE
EFFETTUARLA ED È GRATUITA.
Presso la Palestra:
Scuola Elementare
B. Ciari,
Viale II Giugno 51
Ozzano Emilia (Bologna)

Giorni: Martedì e Venerdì 
ore 17,00 - 18,00
principianti 
ore 18,00 - 19,30
agonisti e preagonisti
coppa 
La coppa per la società
prima nella classifica assoluta
fra le squadre partecipanti
ai campionati nazionali
AICS Cervia
30 Aprile e 1°Maggio 2017
J5
Cerimonia di premiazione
24 giugno 2017.
Gli atleti della Polisportiva AICS Ozzano del settore judo ricevuti con tutti
gli onori dal sindaco Luca Lelli
in seguito alla vittoria conseguita ai
campionati nazionali AICS
a Cervia il 30 aprile e 1 maggio 2017

J5
Tujtti i judoka dI Ozzano in fila
per il saluto rituale alla fine
degli esami per i passaggi
di cintura
12 maggio 2017

j1
12 Maggio 2017 gli atleti della polisportiva AICS Ozzano hanno superato gli esami di graduazione delle nuove cinture

Il 2017 sarà un anno memorabile nella storia della Polisportiva AICS Ozzano settore judo. L’anno in corso rappresenta il miglior risultato sportivo di sempre con la vittoria ai campionati nazionali AICS nella classifica assoluta per società. Potrebbe essere un punto d’arrivo, io desidero sia invece solamente la tappa di un percorso di crescita che non deve fermarsi.Il tempo passa e nuovi piccoli atleti crescono, bussando alla porta dell’agonismo dopo anni di esperienza nel circuito regionale del pre-agoni-smo che ne rappresenta la naturale anticamera. Così ogni anno nuovi judoka esordiscono nelle competizioni riservati alle età comprese fra gli 8 ed i 12 anni, altri invece, appena compiuti i 12, si confrontano da esordienti A con avversari da tutte le regioni. Altri frequentano ormai da anni i piazzamenti più alti sul podio in categorie sempre più com-petitive come i cadetti… Ricordiamo i successi e gli ottimi piazzamenti di Leonardo Cittadini(cat. Cadetti), Riccardo Marzocchi e Daniele Fracasso(cat. Esordienti A), grandi amici nella vita e sul tatami, nelle loro numerose trasferte ricche di medaglie a Novate Milanese, Lido di Camaiore, Castelbolognese e Osimo(AN) e, naturalmente, ai campionati nazionali AICS svoltisi a Cervia in questo 2017.Ci sono mancati questa metà anno nelle com-petizioni, ma non certo sul tatami, totalmente coinvolti nella crescita del gruppo, veterani come i cadetti Manuel Pinto e Michele Marra ed il Juniores


Premiazione della classifica per società ai campionati nazionali AICS a Cervia 30 aprile e 1 maggio 2017

concluso…altri si apprestano ad entrare nel 2018 nell’agonismo da freschi campioni nazio-nali AICS…segue una massa di piccoli judoka che non vedono l’ora di emulare le gesta dei loro fratelli maggiori, pur togliendosi già grandi soddisfazioni nel preagonismo… benché parli principi basilari che muovono il judo: “Seryoku Zenhyo, Ji ta kiò ei”, ovvero miglior impiego dell’energia, crescita e mutua prosperità attra-verso l’amicizia… L’agonismo è, a mio avviso, un modo di met-tersi alla prova, di spingere il proprio corpo e la propria mente all’estremo, conoscerli meglio, scoprire i propri limiti ed il modo di superarli; tutto questo naturalmente, non a caso, riemer-ge nella vita di tutti i giorni… Non ho voluto citare nessuno dei piccoli pre-agonisti, credo che farei un torto a qualcuno, voglio fare un’eccezione rimarcando la forza mentale e la tenacia di Matteo Mechi(classe 2009) che, istintivamente, ha già fatto suoi questi principi; grande Matteo e buon judo a tutti!

Gian Piero Donati


Corso Garibaldi, 2 - 40064 Ozzano dell'Emilia (Bologna)